SICM - Società Italiana di Chirurgia della Mano
Search
Area Formazione » Pubblicazioni » Norme Editoriali

Norme Editoriali

ISTRUZIONI PER GLI AUTORI

Il materiale completo di testo ed immagini deve essere spedito in un originale cartaceo più due copie (anche fotocopie o stampe in b/n), allegando i relativi supporti magnetici (testo e immagini).
Si prega di non inviare testi via email senza la preventiva approvazione dell'Editore.

1) TESTO

Tutte le parti scritte devono essere dattiloscritte su fogli formato A4; una facciata sola per foglio, margine di 2 cm, 25 righe per pagina, allineato a sinistra.
Tutte le pagine devono essere numerate in basso a destra, cominciando dalla prima; va usato il carattere TIMES, l'interlinea doppia, lo stile normale e le parole non devono essere divise per andare a capo. Le tabelle devono essere create con il normale programma di testo. Le indicazioni numeriche devono essere sempre riportate in numeri arabi e non in lettere.
I testi inviati su supporto informatico devono essere in Word 6 (o versione inferiore) per Windows o Mac su dischetti o CD.
Il dischetto o CD va etichettato con: nome e cognome, indirizzo dell'autore e indicazione del programma utilizzato; gli stessi dati vanno riportati nel messaggio Email.
Il testo verrà suddiviso in: Introduzione, Materiali e Metodi, Risultati, Discussione.
Questi titoli vanno scritti in maiuscolo chiaro sottolineato e collocati al centro della riga. Non è necessaria la presenza di una conclusione (è già nel riassunto).
Tutte le parti del lavoro devono essere su unico file il cui titolo deve contenere il cognome dell'autore.
Tutte le parti dell'articolo devono iniziare su pagina nuova e nel seguente ordine: titolo, riassunto, testo, ringraziamenti, bibliografia, tabelle, legenda.

2) TITOLO

La pagina con il titolo deve contenere, in ordine:
titolo dell'articolo (in italiano e in inglese)
parole chiave (non più di 5, in italiano e in inglese)
cognome e iniziale dei nomi di tutti gli autori
nome e indirizzo completo dell'Istituto, Clinica o altro Ente presso il quale è stato eseguito il lavoro
cognome, nome, indirizzo, numero di telefono e/o di fax, indirizzo email dell'autore referente al quale verranno inviati la corrispondenza, le bozze e gli estratti.

3) AUTORI

Non sono ammessi più di 6 autori per articolo e più di 3 per i casi clinici brevi: il testo deve essere firmato dall'autore responsabile; l'eventuale partecipazione di persone non comprese fra gli autori può essere segnalata nei ringraziamenti.

4) RIASSUNTO

Va redatto in italiano e inglese, deve essere di almeno 150 parole e deve indicare lo scopo del lavoro, i procedimenti utilizzati, i risultati e la conclusione.
Non vanno utilizzate abbreviazioni, ne vanno inserite note a piè di pagina, riferimenti bibliografici, dati statistici.

5) DENOMINAZIONI COMMERCIALI

Le denominazioni commerciali di farmaci, materiali, strumenti ecc. devono essere evitate; se per chiarezza fosse inevitabile citarne qualcuna, vanno scritte tra virgolette e con iniziale maiuscola, dopo il nome scientifico.

6) ABBREVIAZIONI E SIGLE

Vanno accompagnate, alla prima apparizione, dalle parole scritte per esteso.

7) TABELLE

Evitare grandi tabelle con molti dati, è meglio separare i dati in più tabelle.
Ogni tabella va stampata su un foglio separato; l'interlinea doppia e i dati disposti orizzontalmente.
Numero e titolo della tabella vanno in alto a destra e la legenda a pié pagina. Le citazioni delle tabelle nel testo vanno riportate con l'abbreviazione (Tab. 1).

8) ILLUSTRAZIONI (supporto cartaceo)

Fotografie, disegni, grafici, diagrammi devono essere inviati in formato cartaceo in bianco e nero con dimensioni 10X15 (formato cartolina).
Non possono essere riprodotti lucidi, né foto o altre illustrazioni a colori (se non in casi eccezionali da concordare con la Direzione della Rivista).
Le radiografie devono essere inviate come fotografie: le lettere di contrassegno devono essere maiuscole e di dimensioni appropriate.
Ogni fotografia va segnata a matita sul retro con numero progressivo, nome dell'autore principale e il verso (indicato con una freccia). Le citazioni delle figure nel testo vanno riportate con l'abbreviazione (Fig. 1).
La legenda di ogni illustrazione non deve superare le 40 parole; ogni legenda deve essere riportata su un singolo foglio, scritta in doppia interlinea e preceduta dal relativo numero; i fogli devono essere nello stesso ordine nel quale i riferimenti (obbligatori) alle illustrazioni compaiono nel testo.
Per le foto al microscopio le didascalie devono precisare ingrandimenti e colorazione.

9) ILLUSTRAZIONI (supporto informatico)

I files devono essere salvati su dischetto, CD o ZIP formattati PC o MAC.
Le immagini vanno salvate come singolo file in formato di 10x15 cm. Le eventuli numerazioni in lettere vanno riportate esclusivamente sul retro (es: fig 1A, 1B, 1 C ...), la Casa Editrice provvederà ad inserire una numerazione standard su ogni immagine.
I Disegni–graficidiagrammi (tratti bianco/nero) devono avere una risoluzione di 800 dpi ed essere salvati in formato BMP (bit map) o TIFF.
Le Radiografie (scala di grigio) e le immagini digitali intraoperatorie (colore) devono avere una risoluzione di 300 dpi ed essere salvate in formato JPEG con compressione media.
 

10) PRIVACY

Non devono essere inclusi dati che consentono di identificare il paziente o la sua cartella, a meno che non si alleghi il permesso scritto del paziente.
Per le fotografie, in assenza di permesso,va indicato il possibile taglio che renda l'immagine non identificabile; se mancherà tale indicazione, i ritocchi per rendere irriconoscibile la persona saranno eseguiti dall'Editore.

11) PERMESSI DI RIPRODUZIONE

Il materiale illustrativo tratto da fonti già pubblicate, o comunque di proprietà privata, dovrà essere accompagnato dal permesso dell'autore e/o dell'Editore o comunque del titolare dei relativi diritti.

12) RINGRAZIAMENTI

Devono essere scritti su foglio a parte; si possono ringraziare tecnici, traduttori o altri collaboratori, ma non chi ha partecipato alla stesura dell'articolo.
È consuetudine ringraziare chi ha offerto borse di studio o altri tipi di sostegno finanziario.
I ringraziamenti per il materiale preso in prestito dovrà essere redatto come segue:
"Per gentile concessione di………, da……[qui la fonte se pubblicato] ".

13) BIBLIOGRAFIA

Deve essere scritta su foglio a parte con interlinea doppia; i testi vanno riportati nell'ordine di citazione nel testo. Se gli autori sono più di 6, vanno citati i primi 3 seguiti da " et al.". Non citare riassunti, comunicazioni personali, articoli non ancora pubblicati o altro materiale non pubblicato come lettere o poster.
La forma dei titoli in bibliografia è esemplificata nei modelli che seguono:

Articolo in Rivista
Goldner JL. Surgical reconstruction of upper limb in cerebral palsy. Hand Clinics 1988; 4: 22365.

Capitolo di libro
Enjalbert EF. Classification fonctionelle de la prehension chez l'hemiplegique adulte. In Pelissier J: Hemiplegie vasculaire de l'adulte;
Medicine de reeducation. Paris: Masson, 1988: 75361.

Libro completo
Zancolli E. Chirurgia della mano. Padova: Piccin, 1986.

14) RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI NEL TESTO

Devono essere dati con i numeri di riferimento alla bibliografia.
La forma dei riferimenti bibliografici è esemplificata nei modelli che seguono:
...... artroplastica totale di polso (5) prevede......
...... il trasferimento del flessore ulnare del carpo (1, 4, 911)
si esegue......